La pandemia di Covid-19 ha avuto un forte impatto sulla nostra quotidianità, includendo anche il contesto professionale ed organizzativo. Abbiamo trasformato una stanza della nostra abitazione in un ufficio provvisorio, seguendo le disposizioni e le raccomandazioni delle Autorità sanitarie e del Governo. In tale contesto il lavoro dell’ufficio da portare avanti, i lavori domestici comunque necessari, la cura reciproca tra familiari, soprattutto dove ci sono fossero bambini piccoli, si concentrano e si corre il rischio di generare stress emotivi.

 

Per ridurre tale rischio, abbiamo selezionato cinque suggerimenti per trasformare la vostra casa anche in un nuovo spazio di lavoro e, di conseguenza, per rendere il lavoro da remoto il più efficiente ed efficace possibile.

 

Prepara il tuo nuovo angolo di lavoro

Stabilisci quale stanza della tua casa possa sostituire il tuo ufficio durante il periodo in cui dovrai lavorare in regime di smart working. Scegli una stanza che non usi nel tuo tempo libero o nei fine settimana e ricorda che dovrebbe essere un posto tranquillo, che ti permetta di concentrarti nelle ore in cui vi trascorri tempo.

 

Quanto sia necessario per svolgere il proprio lavoro in smart working dipenderà dalla tipologia dell’attività svolta, dalle vostre funzioni e dai vostri compiti e responsabilità. Avrete, tuttavia, sicuramente bisogno di un tavolo, una sedia ergonomica, una buona illuminazione, il computer e i dispositivi specifici per sviluppare normalmente la vostra giornata lavorativa.

 

Continua la tua solita routine

L’unica cosa che ora è cambiata è il fatto che il lavoro viene svolto in un luogo diverso, ma ricordate di mantenere le vostre abitudini: alzatevi, fate colazione, fate una doccia e vestitevi con vestiti comodi per iniziare la vostra giornata lavorativa da remoto.

 

Stabilisci gli orari e le pianificazioni

Risulta molto utile pianificare la propria giornata professionale, organizzando i propri compiti in modo da tenere sotto controllo l’agenda personale ma non dimenticativi di prendere le vostre pause. Una pianificazione giornaliera vi permetterà di vedere a colpo d’occhio tutto quello che dovete fare quotidianamente.

 

Durante l’orario di lavoro, ti consigliamo di disattivare le notifiche dei social media e di cercare di tenerle il più lontano possibile dall’area di lavoro, al fine di evitare inutili distrazioni.

 

Oltre ai compiti della giornata, le pause per mangiare qualcosa, sgranchirti le gambe o semplicemente staccare qualche minuto saranno di notevole importanza per mantenere focus e concentrazione durante il tempo lavorativo. E ‘molto importante che durante queste pause non vengano fatte le faccende domestiche, dato che possono comunque essere programmate nella vostra agenda una volta che la giornata di lavoro sia finita. Se si utilizzano le piccole pause per continuare a lavorare non si otterrà l’obiettivo che si intende perseguire.

 

Prenditi cura di te stesso

Stando molte ore seduti adottiamo spesso cattive posture, che ci provocano mal di schiena e sono dannose per la nostra salute.

 

Durante il tempo lavorativo, bisogna prendersi delle pause per alzarsi e sgranchirsi le gambe, fare piccole passeggiate intorno alla casa, o fare esercizi di stretching per il corpo.

 

Prima nell’emergenza assoluta e, ora, in una fase di allerta, cercate comunque di dimenticare il lavoro per qualche minuto e prendetevi un po’ ‘di tempo per voi stessi.

 

Approfitta del fatto che sei a casa per preparare colazioni o pranzi equilibrati e non farti ingannare dalla scelta più veloce ma meno sana per il tuo corpo: mangia bene, idratati con acqua e dormi le ore necessarie per avere energia il giorno successivo. Ora ci sono poche scuse per non raggiungere gli obiettivi prefissati e condivisi con il proprio team e capo.

 

Resta in contatto con i tuoi colleghi

Tenersi in contatto con i colleghi è essenziale per condividere tematiche ed essere allineati sul da farsi; essere in grado di aiutare ed essere consapevoli ed informati sui progressi di ciascun progetto. Vi sono innumerevoli applicazioni per mantenersi in contatto anche quando non si condivide lo stesso luogo e che, allo stesso tempo, non ci fanno sentire così soli.

 

Attraverso queste applicazioni è possibile organizzare più riunioni tramite chiamata o videochiamata, con lo scopo di condividere le attività di ciascun gruppo, includendo eventuali soluzioni volte a facilitare il lavoro di tutti i membri del gruppo stesso, ma anche esporre i problemi sorti a causa del lavoro da remoto.

 

E’, tuttavia, anche possibile utilizzare questi canali per parlare con loro e interessarsi di come stanno affrontando questa nuova situazione parlando, anche, di argomenti che non sono legati al lavoro. È importante, allo stesso tempo, che continuiate a mantenere la mente focalizzata sui molteplici obiettivi, in modo da non essere demotivato e proseguire fino a quando non sarà possibile tornare alla solita routine.