Grupo CMC opera sui temi ICT del settore Sanità tramite Artica Telemedicine, società specializzata nello sviluppo di soluzioni informatiche specialistiche, fornendo strumenti tecnologici ed applicativi in grado di migliorare la qualità della vita delle persone e facilitare l’attività svolta in ambito medico scientifico.

Artica nasce nel 2003 come  spin-off del Gruppo di Bioingegneria e Telemedicina della Facoltà di Ingegneria delle Telecomunicazioni  del Politecnico di Madrid.

Artica, entra a far parte del Gruppo CMC nel 2013 con l’obiettivo di unire le capacità di innovazione nel mercato eHealth della società con la forza di un gruppo consolidato ed in constante crescita.

Offriamo consulenza e sviluppo di prodotti, servizi e progetti chiavi in mano nei settori di eHealth, mHealth, telemedicina e salute 2.0.

Attualmente concentriamo l’offerta nell’applicazione di tecniche come il self-tracking, la gamification, il coaching on-line e mHeath per offrire soluzioni di supporto alle patologie croniche come l’ipertensione ed altre, per gestire cicli di cura e trattamento, e per costituire supporto a una vita salutare.

Servizi

eHealth

Sviluppiamo sistemi informativi per attuare i processi socio-sanitari in modalità digitale, utilizzando ambienti Cloud, software di supporto alle decisioni, standard di interoperabilità e strumenti di lavoro collaborativo che favoriscono la comunicazione e i flussi di informazione tra i pazienti, medici, infermieri, operatori e professionisti in ambito socio-sanitario.

mHealth

Usiamo la capacità della tecnologia mobile ed dispositivi come smartphone e tablet per gestire e migliorare l’autoterapia inviando ed integrando le informazioni sulla propria cartella clinica gestita dagli enti preposti (medici, ecc.); tali applicazioni sono sviluppate in ambienti Android, iOS e HTML5 secondo strategie di BYOD (Bring Your Own Device)

Telemedicina

Applichiamo la tecnologia per offrire soluzioni di medicina a distanza: teleconsulenza, teleriabilitazione, telemonitoraggio, telediagnostica e teleassistenza, applicandole alle varie specialità mediche: dermatologia, cardiologia, pediatria, oculistica, ecc.

Invecchiamento attivo

Applichiamo tecnologie Ambient Assisted Living, Ageing Well ed Accessibilità per supportare l'autonomia personale e migliorare la qualità della vita nella terza età.

 

 

Gestione delle malattie croniche

Implementiamo soluzioni ICT per la gestione dei pazienti cronici, fornendo un supporto che consenta il controllo e l’aderenza alle terapie ed ai trattamenti dando al paziente una maggiore serenità. Definiamo i protocolli di monitoraggio automatico della malattia ed impieghiamo tecniche di Health 2.0 e Social Networking che facilitano le autoterapie.

 

Prevenzione e vita sana

Implementiamo dispositivi wearables, tecniche di gamification e coaching online per promuovere stili di vita sani (dieta, esercizio fisico, gestione del sonno, gestione dello stress, ecc) mettendo in pratica azioni di Self Tracking (rilevamento di parametri personali) che permettano di realizzare azioni preventive di salute pubblica.

 

Storie di successo

Il progetto è finanziato dall'Unione Europea sotto il programma di Innovazione e Ricerca, Orizzonte 2020, sovvenzione Nº. 690090.

ICT4Life è un progetto internazionale coordinato da Artica Telemedicina e finanziato dall'Unione Europea (Ricerca ed Innovazione H2020). Partecipano al progetto nove membri del consorzio, che comprendono Università (Politecnico di Madrid, Università di Maastricht, Università di Pecs), organizzazioni di innovazione tecnologica (CERTH, Netis) ed anche organizzazioni rappresentanti interessi sociali collettivi (HOPE, Associazione di Parkinson di Madrid, Esenior).

L'obiettivo è creare una piattaforma ed una applicazione che rappresenti un supporto per rendere il più possibile indipendenti i pazienti con Parkinson, Alzheimer e altre demenze, nelle fasi iniziali ed intermedie della loro malattia.

Inoltre, la piattaforma permetterà di mettere in contatto i pazienti con i loro assistenti informali e formali, così come con le figure professionali che li seguono. Questo insieme di attori riceverà informazioni, raccolte da diversi sensori, sullo stato di salute dei pazienti, e potrà quindi supportarli per condurre il più a lungo possibile una vita autonoma.

Il progetto ha una durata prevista di tre anni, a partire dal 2016. Per ulteriori informazioni su questo, si prega di scrivere a info@ict4life.eu o visitare il sito www.ict4life.eu.

Qualsiasi informazione relativa ai risultati di ICT4Life, riflette il punto di vista degli autori, e la Commissione Europea non è responsabile dell’uso che possa essere fatto le informazioni fornite.

Seguici su:

GPSalud è una piattaforma digitale multi-device costruita in modo da poter gestire la vostra salute e quella dei vostri familiari in ogni momento e da qualsiasi luogo.

Hai solo bisogno di una connessione a Internet e l’informazione sarà sempre sincronizzata tra tutti i tuoi dispositivi (smartphone, tablet, web). GPSalud ti consente di gestire la tua cartella sanitaria personale. Sei stanco di avere tutte le informazioni cliniche in un cassetto di casa?: diagnosi, analisi mediche, radiografie, ecc.; potrai caricare e organizzare tutta la informazione su Internet. GPSalud consente di gestire il tuo profilo personale, valutare il tuo stile di vita (qualità del sonno, la qualità di una sana alimentazione, l’esercizio fisico, il consumo di tabacco e il consumo di alcol), gestire i tuoi farmaci, annotare le tue vaccinazioni, allergie e protesi, caricare l’anamnesi familiare, gestire i tuoi trattamenti non farmacologici e caricare il file ed i documenti inerenti la salute.

Inoltre potrai realizzare un controllo nel tempo della tua salute, andando a aggiungere quanto di nuovo sta avvenendo.

Infine un diario personale che permetterà di annotare tutto ciò che è inerente la salute, sia su patologie in corso sia su argomenti specifici come la dieta, l'esercizio fisico, i farmaci o il sonno. Con GPSalud è possibile anche tenere sotto controllo le persone affidate.

Si possono registrare nel sistema tutte le persone che si desidera e perfino un animale domestico!

L'obiettivo principale del progetto eSTRES è quello di sviluppare un sistema completo per la prevenzione, rilevazione e gestione dello stress, che sulla base di tecnologie innovative e di appropriati algoritmi, sia in grado di indurre un cambiamento sostanziale nella qualità della vita dei lavoratori, in particolare, e della società in generale, ottenendo un impatto sociale ed economico.

Il progetto prevede lo sviluppo di una piattaforma software e l’utilizzo di un dispositivo hardware wireless che permetta la misura continua di parametri fisiologici atti a determinare il livello di stress in tempo reale.

Queste informazioni verranno inviate alla piattaforma software che eseguirà l’analisi, la valutazione e l’archiviazione delle informazioni gestendo le interazioni dei diversi attori.

HealthC è un progetto co-finanziato dalla Commissione Europea attraverso il Lifelong Learning Programme-Leonardo da Vinci – sottoprogramma dello sviluppo dell'innovazione.

Tale progetto ha lo scopo di supportare il personale dell’autorità sanitaria per sviluppare le competenze necessarie per la gestione delle comunicazioni in situazioni di emergenza causate da una crisi sanitaria.

Nel progetto è incluso lo sviluppo di un corso di formazione per la gestione delle comunicazioni in situazioni d’emergenza e la produzione di materiale informativo sia per l’aula e per l’erogazione on line.

AgeingWell è una rete tematica a livello europeo, che ha come obiettivo lo sviluppo di soluzioni ICT volte a consentire una terza età attiva ed in salute. All’interno della rete AgeingWell sono presenti attori di diversa natura (associazioni di pazienti, centri sanitari, imprenditori, aziende di tecnologia, università, reti sanitarie nazionali, investitori, ecc) che, ognuno nel suo ruolo, collaborano allo sviluppo di soluzioni e progetti.

Un invecchiamento in salute, riduce l’impegno ed i costi dei servizi sociali ed assistenziali in capo alla società. Oggi giorno è sempre più importante sostenere le iniziative che promuovono la salute e stabiliscono nuovi servizi di assistenza, oltre che mettere più enfasi nella prevenzione e nella cura dello stato di salute dei cittadini.

In questo contesto, la rete tematica AgeingWell sta lavorando per poter mettere in contatto diversi soggetti che si occupano del settore della terza età e per favorire l’uso della tecnologia atta a migliorare il naturale processo di invecchiamento. Attualmente fanno parte della rete 21 aziende di soluzioni ICT, 20 organizzazioni di utenti finali, 6 agenzie ufficiali, 17 centri di ricerca e altre 15 organizzazioni di diversa natura.

Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nel mondo occidentale. In Europa, circa il 20% della popolazione soffre di una di queste malattie cronica ed il 45% dei decessi sono dovuti ad una malattia cardiovascolare. Diversi studi hanno dimostrato che la prevenzione, grazie ad uno stile di vita sano, ed una diagnosi precoce, possono combattere l'origine di malattie cardiovascolari e salvare milioni di vite all'anno. La missione del progetto MyHeart è quello di sensibilizzare ed incoraggiare i cittadini a lottare contro le malattie cardiovascolari attraverso la prevenzione e la diagnosi precoce.

Il progetto MyHeart è un progetto integrato, finanziato dal programma IST del 6° Programma Quadro della Commissione Europea. È iniziato il 31 dicembre 2006 conuna durata prevista di 45 mesi. Al consorzio MyHeart hanno aderito 40 partner provenienti da 11 paesi diversi.

Artica Telemedicina ha agito in qualità di terza parte di Philips e Medtronic per fornire il supporto tecnologico al progetto MyHeart in Spagna. Al pilota hanno partecipato 100 pazienti con diagnosi di insufficienza cardiaca, geograficamente distribuiti nelle città di Madrid, Malaga e Murcia, per un periodo complessivo di 18 mesi. Artica Telemedicina ha condotto la formazione dei pazienti relativamente alle tecnologie utilizzate, ha installato fisicamente le apparecchiature nelle loro case, ha gestito il servizio di call center per rispondere alle domande degli utenti ed eseguire il monitoraggio proattivo della sperimentazione, ha condottola manutenzione tecnica delle apparecchiature, delle applicazioni informatiche, dei server, dei sistemi informatici di analisi dei dati e di generazione di allarme verso i servizi sanitari; un pilota analogo è stato condotto anche in Germania.

Nel 2004 l'Associazione Parkinson di Madrid, la più grande in Spagna con più di 1600 membri, 110 volontari e più di 14.000 sedute terapeutiche annuali condotte da 36 professionisti socio-sanitari si era proposta di includere strumenti ICT nelle loro attività quotidiane per migliorare i processi di lavoro e fornire un servizio migliore ai soci. In collaborazione con Artica Telemedicina ha quindi sviluppato un sistema di gestione integrale basato su tecnologie Web comprendente comprende anche gli aspetti amministrativi e socio-sanitari.

Nel 2007, attraverso la Federazione spagnola Parkinson,e con il finanziamento del Ministero dell'Industria, viene creato su questa base, “Parkinson Net”, la prima rete nazionale digitale di associazioni di Parkinson: un sistema di gestione multi associazione con strumenti integrati di collaborazione e la possibilità di ottenere statistiche a livello nazionale unificando il lavoro per poter dedicare più tempo agli associati. Questa esperienza, pionieristica in Europa, è stata premiata con il primo premio Plan Avanza nella categoria "Inclusione nella società dell’informazione: anziani e disabili".

Sulla base dell'esperienza di successo nel 2010, la Federazione spagnola del Parkinson sviluppa, insieme a Artica Telemedicina e con il finanziamento del Ministero dell'Industria attraverso il Piano Avanza ParkinsonPulsaOn, una rete sociale di sostegno per i malati di Parkinson basata nelle tecnologie 2.0 per influenzare l'impatto sociale della malattia riunendo in un contesto virtuale le persone colpite, gli assistenti e i suoi familiari, i medici, terapisti e associazioni.

Tra il 2009 e il 2011 Artica e l’Associazione Parkinson Madrid sviluppano insieme ad altre entità il sistema di terapia attiva per i malati di Parkinson: un sistema interattivo basato su tecnologie avanzate di visualizzazione e comunicazione che combina l’esercizio fisico e le forme di intrattenimento, il tutto finalizzato al rafforzamento muscolare dei pazienti. Si implementano diversi giochi terapeutici basati su esercizi reali realizzati da fisioterapisti nelle loro sessioni ed adattati alle nuove tecnologie. Gli utenti usano i 'wiimotes' (i comandi della console Wii) come supporto di interazione, esercitando gli arti superiori, migliorando il tono muscolare e la psicomotricità, il tutto mentre viene attuato un gioco individuale o di gruppo, promuovendo così anche il contatto sociale. I giochi vengono gestiti da una piattaforma informatica che permette di gestire i risultati degli utenti, e riscontrare la loro evoluzione nel tempo.

Nel 2012 la Federazione Spagnola di Parkinson, sviluppa un modulo per fornire consulenze on-line con gli operatori sanitari, attraverso ParkinsonPulsaOn.

Tra il 2011 e il 2013 l’Associazione Parkinson Madrid lavora insieme ad Artica nello sviluppo di Parkinson Treatment: una piattaforma digitale di esercizi per la terapia e la riabilitazione dei malati di Parkinson utilizzando Parkinson Net come sistema informativo e ParkinsonPulsaOn come tramite per consentire l'uso di touchscreen, Kinect e penne digitali.

Attualmente ancora oggi Artica procede con la manutenzione, lo sviluppo e l’aggiornamento di tali sistemi.

Sviluppo di un sistema di telemedicina che consente la comunicazione tra il reparto pediatrico di un ospedale e gli istituti scolastici.

Attraverso un sistema di videoconferenza si è in grado di prestare assistenza medica da remoto, ma immediata, nel caso di incidenti medici minori o di realizzare il monitoraggio di un bambino. Durante la videoconferenza possono essere connessi dispositivi medici che permettano di inviare informazione utili in tempo reale al pediatra per procedere con una diagnosi più efficace: uno stetoscopio elettronico per ascoltare il battito cardiaco e il rumore respiratorio, un video otoscopio/laringoscopio per ottenere immagini della gola e dell’orecchio oltre che una fotocamera digitale per ottenere immagini di eventuali lesioni cutanee.

Il sistema è stato implementato nella Fondazione Hospital Calahorra per prestare servizio agli istituti scolastici della zona.

Sviluppo e integrazione di sistemi di gestione delle prenotazioni tramite internet, consentendo la ricerca di professionisti in una specifica località in ogni momento e da qualsiasi luogo. Tramite la piattaforma i professionisti possono gestire le loro agendementre i pazienti possono prenotare direttamente le disponibilità.

Il sistema consente la gestione del calendario online, fornisce un miglioramento dell'immagine aziendale e di marketing, permette di servire nuovi pazienti attraverso Internet, fidelizzare la clientela esistente e genera le reportistche degli impegni dei vari professionisti medici.

L'accesso è sicuro per professionisti medici ed per i pazienti, ed è pienamente conforme con le direttive per la gestione dei dati personali in materia di privacy.

Sviluppo di una piattaforma informatica per la cura dei pazienti diabetici, migliorando la qualità delle cure mediante una migliore comunicazione pazienti/medici, oltre a fornire gli strumenti necessari per permettere ai pazienti di svolgere un rigoroso autocontrollo della loro malattia.

La piattaforma permette ai medici di gestire i dati di monitoraggio del trattamento e la cartella clinica dei pazienti; permette il coordinamento tra diversi professionisti che stanno trattando lo stesso paziente e la comunicazione con il paziente stesso.

Lato paziente, permette di registrare i dati dell’esame di glicemia, della quantità di insulina utilizzata e delle caratteristiche della dieta giornaliera; da remoto consente di ricevere informazioni di vario genere sulla patologia e di comunicare con il medico specialist.

Si tratta di un sistema multi-accesso (Internet, smartphone, tablet, glucometro) che permette di ottenere molteplici benefici sia per il paziente, che ottiene una maggiore autonomia e qualità delle cure, sia per il medico, che può scegliere la miglior cura per i propri pazienti e gli consente di trattare un numero maggiore di persone, sia per le organizzazioni sanitarie e la società, che riducono il costo economico della cura dei pazienti diabetici, venendosi a ridurre le complicanze originate dalla malattia.

Artica ha sviluppato per la Federazione Spagnola di Parkinson un sistema informativo per il monitoraggio proattivo degli affetti del Parkinson. Il sistema consente al personale infermieristico di fare un monitoraggio sui pazienti in cura con "Duodopa", gestire il calendario dei pazienti per le visite periodiche regolari e per le visite su chiamata, ed annotare l’esito delle visite. Il sistema si basa su protocolli di cura stabiliti a priori ed ottiene statistiche sugli esiti delle cure stesse.

Per i pazienti affetti da Parkinson viene gestito un sistema di telesorveglianza da remoto (abitazione del paziente). I pazienti dispongono di un Tablet a casa ed un sensore da collocare nel dito; tale sensore è capace di misurare il movimento di tremore tipico di tale patologia. I pazienti eseguono esercizi e verifiche in momenti stabiliti della giornata i cui risultati vengono raccolti e inviati via Internet per essere valutati dallo staff di cura.

testimonio

Scrivici e ti contatteremo o chiamaci al telefono +39 02 319621

Contatta un esperto